Il sarto che odiava Re Alfonso

 Racconto di tradizione popolare

Viveva a Napoli, nella prima metà del 400, un sarto di nome Francesco.

Nello scontro tra Aragonesi e Angioini aveva sceltogli Angioini e parteggiava per lo sconfitto re Renato.

astro Francesco ( così si chiamava ) era considerato un capo popolo e non perdeva occasione per sparlare degli spagnoli e difendere i francesi.

Odiava tanto Alfonso che non si preoccupava di manifestarlo pubblicamente.

tutto ciò venne riferito al sovrano che, per sua conoscenza e per suodivertimento, volle poter udire personalemente gli insulti del sarto.

Decise di uscire a cavallo fra la gente, girando fra le strade della città, capitò dov’era mastro Francesco, il quale non si stancava di insultarlo.

Alfonso, che sapeva trattarsi del sarto stette attento a quanto quello andava dicendo al suo passaggio. ” E come sei bravo a cavallo”, disse a voce un poco alta. ” quanta superbia e quanta arroganza hai.Vedrai che durerà poco, perché verrà Re Renato e ti caccerà via.”

Il Re dopo questo episodio mandò a chiamare Mastro Francesco.

Il sarto, Che forse era più bravo a parlare che ad agire, cominciò a tremare di paura.

Già si immaginava impiccato ad una corda nella pubblica piazza, tanto che pensò di far testamento edi affidare alla moglie , i figli e tutte le sue cose.

Si recò al palazzo dove fu accolto con cortesia , inchini e riverenze da dignitari e funzionari.

Poi, giunto al cospetto del Re, rimase ancora più stupito dall’accoglienza che gli fece il sovrano e dalla sua gentilezza.

“Mi servirò della tua arte”, gli disse Alfonso, ” e dei tuoi servigi, perché so quanto tu mi sei legato e come parli bene di me”.

Francesco a queste parole si spaventò ancora di più credendo che il Re volesse prendersi gioco di lui prima di condannarlo a morte.

Alfonso continuò s questo tono e prima di licenziarlo gli regalò un sacchetto di scudi d’oro per la sua famiglia e i suoi bisogni.

Ancora esterrefatto Francesco tornò a casa, raccontò ogni cosa alla moglie elogiando il Re spagnolo, lodandolo e modficando totalmente l’opinione che avev avuto di lui fino a poco tempo prima.

Questo è solo uno degli episodi tramandati su alfonso d’aragona .

pare che egli fosse un dovrano benevolo con i napoletani: una strategia studiata apposta per non accrescere l’amore che essi provavano per i francesi.

Annunci
Categorie: Italiano, Storie e Racconti | Tag: , , , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: