Sorella Solfatara

 Nicolò Lombardo, La Ciucceide, 1724
 
Sappiate dunque, che in questa montagna,
dove entreremo, ci sta un Orco.
Questo non scende mai per questa campagna,
ma resta sempre chiuso là, come un porco.
E che cosa mangia là dentro?Che mangia?
Mangia pietre, schifzze. Com’è sporco!
Mangia oro, piombo, argento!
 
Si chiama il Vesuvio ed ha una sorella,
anche lei un’orca e si chiama Solfatara,
che sta poco lontano, e uscirono fuori
tutti e due da un ventre; e cosa rara,
come sono tutti e due di uno stesso amore.
Se quella è allegra, si rischiara
la faccia di quest’altro; ma se questo
si infuria, quella comincia ad agitarsi
 
Se questo sfumacchia, quella fuma;
se quella ha fame, questo ne ha desiderio.
Beve questo? Quell’altro prende l’acqua.
Quella cammina, questo alza la gamba.
Quella sta con la faccia da infedele?
E questo esplode e ti fa chiamare mamma.
Insomma, se quella ride, ride questo;
Se questo piange, piangere la vedi.
 
Una cosa soltanto ha questo che non ha quella;
e si vede che questo è corpulento
e quella accanto a questo è un’alicella.
Questo fa certe cose più sporche,
perché è solito soffrire si cacarella;
e qualche volta vomita per niente;
e quando lo vuole fare, davanti alla bocca
sale per questa montagna e te l’abbocca.
 
 
 
 
 
Annunci
Categorie: Italiano, Storie e Racconti | Tag: , , , , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: