Sannitizzazione e Romanizzazione

I Sanniti erano un popolo di stirpe Sabellica che si spostava tra le valli del fiume Volturno e del fiume Calore.

Soppiantarono gli Etruschi nel dominio della Campania interna, nel 421 conquistarono Cuma e Dicearchia (attuale Pozzuoli) , mentre Napoli riuscì ad evitare l’occupazione militare.

L’espansionismo Sannitico si scontrò con quello Romano che allo stesso modo mirava alla conquista di Napoli, in quanto importantissimo porto del mediterraneo.

Nello scontro tra Sanniti e Romani , Cuma si schierò con Roma, ( ottenendo nel 338 la cittadinanza romana senza però, la possibilità di votare. ) Napoli invece rimase filo-Sannitica e alla fine del conflitto , in seguito alla vittoria dei Romani, nel 326 fu occupata militarmente.

Alla fine dello scontro, l’intera area flegrea era nelle mani dei Romani.

Napoli riuscì a “barattare” la propia autonomia con la promessa di fornire la propria flotta in caso di necessità, all’impero Romano.

Nel 264 i Romani intrapresero la spedizione di Sicilia e Napoli dovette rimanere fedele al patto stipulato in precedenza.

Da questa collaborazione Napoli ne uscì avvantaggiata riuscendo ad intrattenere rapporti commerciali lì dove la forte penetrazione militare Romana apriva varchi!

Annunci
Categorie: Archeologia, Italiano | Tag: , , , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: