Napoli – istruzione al femminile – XIX secolo

Nel 1806 si ha l’occupazione francese del regno di Napoli, il nuovo sovrano Giuseppe Bonaparte, fece diverse riforme  ma con risultati deludenti , poiché aveva come guida il modello francese , che in Italia era difficilmente applicabile.

A Giuseppe Bonaparte successe Gioacchino Murat 1808 che dichiarò l’istruzione obbligatoria in tutto il regno , partendo dal disegno di Giuseppe Bonaparte .

Murat sosteneva che l’istruzione fosse un diritto sia maschile che femminile.

Con il passare del tempo la richiesta di scuole femminili aumentò e si delineò la figura della maestra.

Nel 1799 si parlò di educazione femminile , ma con il fallimento repubblicano non ci furono risultato concreti.

Giuseppe Bonaparte provvide all’educazione delle dame costruendo una casa di educazione per ogni provincia – Istituzione Reale –

Successivamente Murat rinomina l’istituzione reale in Real Casa Carolina – in onore alla moglie –

Gli educandi femminili furono i primi in Italia ed erano indirizzati alle figlie di famiglie aristocratiche  che vedevano con simpatia le scuole soprattutto per l’impegno attivo della regina Carolina.

Successivamente venne aperto un nuovo educando e furono rinominati tutti in Real Casa ai Miracoli.

Con la nascita degli educandi aumentarono le iniziative civili e religiose aperte alle donne. Nacquero alcuni ordini religiosi tutti al femminile.

Ci si avviò così verso la nascita di un nuovo ceto culturale e intellettuale femminile che ha caratterizzato la storia napoletana del XIX secolo .

Annunci
Categorie: Italiano, Storia | Tag: , , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: